PTOF RAV PDM

PTOF (Piano Triennale dell' Offerta Formativa) 2016/2019

“Il piano è il documento fondamentale costitutivo dell'identità culturale e progettuale delle istituzioni scolastiche ed esplicita la progettazione curricolare, extracurricolare, educativa e organizzativa che le singole scuole adottano nell'ambito della loro autonomia”. “Le istituzioni scolastiche predispongono il Piano entro il mese di ottobre dell’anno scolastico precedente al triennio di riferimento. (…) Il Piano può essere rivisto annualmente entro il mese di ottobre”. “Il piano è coerente con gli obiettivi generali ed educativi dei diversi tipi e indirizzi di studi, determinati a livello nazionale, e riflette le esigenze del contesto culturale, sociale ed economico della realtà locale, tenendo conto della programmazione territoriale dell'offerta formativa. Esso comprende e riconosce le diverse opzioni metodologiche, anche di gruppi minoritari, valorizza le corrispondenti professionalità …”. “Il piano è elaborato dal collegio dei docenti sulla base degli indirizzi per le attività della scuola…definiti dal dirigente scolastico. Il piano è approvato dal consiglio d'istituto. In generale, sono “le istituzioni scolastiche”: ad effettuare “le proprie scelte in merito agli insegnamenti e alle attività curricolari, extracurricolari, educative e organizzative” ad individuare “il fabbisogno di posti dell’organico dell’autonomia, in relazione all’offerta formativa che intendono realizzare che decidono sull’offerta formativa, sulle iniziative di potenziamento e sulle attività progettuali che si propongono di attuare. “Ai fini della predisposizione del piano, il dirigente scolastico promuove i necessari rapporti con gli enti locali e con le diverse realtà istituzionali, culturali, sociali ed economiche operanti nel territorio; tiene altresì conto delle proposte e dei pareri formulati dagli organismi e dalle associazioni dei genitori e, per le scuole secondarie di secondo grado, degli studenti”. 

 

Revisione 2017/2018

Revisione 2016/2017

PDM (Piano di Miglioramento)

Il PdM è un percorso di miglioramento per il raggiungimento dei traguardi connessi alle priorità indicate dal Rapporto di Autovalutazione (RAV). Il miglioramento è un processo dinamico, in quanto si basa sul coinvolgimento di tutta la comunità scolastica; è un percorso di pianificazione e di sviluppo di azioni educative e didattiche.

Allegati:

RAV (Rapporto di Autovalutazione)

A partire dall' anno scolastico 2014/2015 tutte le scuole sono coinvolte nel processo di autovalutazione con l’elaborazione finale del Rapporto di Autovalutazione (RAV), che è stato reso pubblico a luglio 2015 e poi modificato l'anno seguente. L’Autovalutazione, prima fase del procedimento di valutazione, è un percorso di riflessione interno ad ogni scuola finalizzato ad individuare concrete piste di miglioramento, grazie alle informazioni qualificate di cui ogni istituzione scolastica dispone. L’Autovalutazione ha la funzione di fornire una rappresentazione della scuola attraverso l’analisi del suo funzionamento e costituisce la base per individuare le priorità di sviluppo verso cui orientare nel prossimo anno scolastico il Piano di miglioramento. Il RAV (rapporto di Autovalutazione) offre i primi strumenti di analisi della realtà scolastica, strumenti da discutere, regolare e consolidare nel tempo grazie alla collaborazione e al confronto tra le varie componenti della scuola.

Allegati:

Regolamento istituto

Il fine principale della scuola è quello di educare e formare gli alunni, preparandoli ad affrontare i problemi sociali e sviluppando in loro la coscienza civica in un contesto di pluralismo culturale.

Tale obiettivo non può essere raggiunto se non si sviluppa tra le varie componenti un rapporto di seria collaborazione nel quale anche lo studente deve sentirsi a pieno titolo soggetto attivo.

Tutti gli operatori della scuola si impegnano a rispettare e far rispettare le regole della comunità scolastica, prime fra tutte il rispetto reciproco e dell'ambiente.

Il presente regolamento è conforme ai principi e alle norme dello "Statuto delle Studentesse e degli Studenti" ed è coerente e funzionale al Piano Triennale dell'Offerta Formativa adottato dal Consiglio d’Istituto.

SCARICA IL REGOLAMENTO DI ISTITUTO

Regolamento di disciplina

La scuola è una comunità di dialogo, di ricerca, di esperienza sociale, informata ai valori democratici e volta alla crescita della persona in tutte le sue dimensioni. In essa ognuno, con pari dignità e nella diversità dei ruoli, opera per garantire la formazione alla cittadinanza, la realizzazione del diritto allo studio, lo sviluppo delle potenzialità di ciascuno e il recupero delle situazioni di svantaggio.

Per raggiungere tali obiettivi la scuola si è dotata del seguente Regolamento di Disciplina, ispirato ai principi generali dello “Statuto delle Studentesse e degli studenti”.


SCARICA IL REGOLAMENTO DI DISCIPLINA

SCARICA ALLEGATO SUL BULLISMO E CYBERBULISMO

Sottocategorie