Robot a scuola: il Montani verso l'industria 4.0

7 kg di portata sul polso e 1400 millimetri di braccio orizzontale, velocità e precisione dei movimenti, sono queste le caratteristiche dei due robot Racer usati nei laboratori di automazione e meccanica dai giovani studenti dell'istituto Montani di Fermo.

Inaugurati lo scorso sabato in una cerimonia che ha visto la partecipazione delle principali autorità territoriali del mondo politico e amministrativo, i due robot Comau, acquistati dall'Istituto con i suoi risparmi ma installati grazie alla collaborazione degli ex-allievi Pantanetti, Schiavoni, e Luzi, fanno dell'istituto fermano una scuola all'avanguardia e un modello di riferimento per tutto il territorio.

Così si sono espressi il prefetto di Fermo Mara Di Lullo, straordianariamente colpita, dalla storia che si respira all'interno dell'istituto e il sindaco Paolo Calcinaro che ha ricordato l'importanza di questo evento come segno di ripartenza per tutto il mondo scolastico duramente colpito dal recente sisma.

Sui problemi legati al terremoto e sul significato doppio che assume in tale contesto l'inaugurazione dei nuovi laboratori dell'istituto Montani tornano anche il consigliere regionale Francesco Giacinti e il consigliere provinciale Stefano Pompozzi.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Questo sito usa cookie tecnici  e analitici, anche di terze parti.  Cliccando su ACCETTA acconsenti all'utilizzo dei cookie da parte nostra.