Scienza & Tecnologia al Montani di Fermo - il 15 marzo si parte con le ONDE GRAVITAZIONALI

scienza e tecn1

Fermo, 13 marzo '18 - Il primo incontro dedicato alla scoperta delle onde gravitazionali

Al via GIOVEDI’ 15 marzo '18 la Rassegna SCIENZA & TECNOLOGIA al MONTANI di FERMO

Relatore Fabio Marchesoni dell’INFN e docente all’Università degli Studi di Camerino

Sarà il prof. Fabio Marchesoni, dell’INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare) e docente all’Università degli Studi di Camerino ad aprire giovedì 15 marzo la Rassegna “Scienza & Tecnologia al Montani di Fermo”, giunta alla V edizione.

Titolo della Lezione-Conferenza, che si terrà nell’Aula Magna del Triennio in via Montani 7 del prestigioso Istituto, con inizio alle ore 11,30, “Onda su Onda, l’astrofisica del XXI secolo”.

 

              Nell’incontro, a carattere interdisciplinare, dedicato agli studenti e agli insegnanti della scuola, ma aperto alle altre realtà scolastiche di Fermo e alla cittadinanza, si tratterà di onde gravitazionali.

          Questo il racconto dello scienziato: “Tra il 2015 e il 2017, con la collaborazione internazionale LIGO (USA) - VIRGO (EU), abbiamo centrato il nostro primo e più immediato obiettivo, cioè l’osservazione diretta di sorgenti cosmiche di onde gravitazionali, confermando in tal modo una teoria formulata da Albert Einstein ben cent’anni fa. I dati raccolti si sono rivelati più ricchi di informazioni fisiche di quanto prevedibile 25 anni orsono, quando proponemmo la costruzione delle prime antenne gravitazionali. In particolare, abbiamo osservato l’emissione di onde gravitazionali da parte di coppie coalescenti sia di buchi neri sia di stelle di neutroni. In quest’ultimo caso l’emissione di onde gravitazionali è stata seguita dall’emissione di onde elettromagnetiche in una spettacolare sequenza spettrale. E’ proprio la simultanea osservazione di segnali gravitazionali ed elettromagnetici che ci ha permesso la prima dettagliata ricostruzione del processo di coalescenza di due stelle di neutroni. Il processo, detto kilonova, spiega tra l’altro come si producano su scala galattica i nuclei atomici pesanti abbondanti nel nostro sistema solare e presenti nella materia biologica. Con questi risultati abbiamo realizzato il nostro secondo e più ambizioso obiettivo che mirava ad aprire una “nuova finestra sull’Universo”.

              Il Relatore, laureato nel 1983 all'Università degli Studi di Pisa, possiede un vastissimo curriculum che si riassume così: È co-fondatore del progetto VIRGO, la collaborazione franco-italiana per la rilevazione interferometrica delle onde gravitazionali. Nel 2006 ha vinto il premio von Humboldt (Germania), nel 2008 ha ricevuto il titolo di Cavaliere dal Presidente della Repubblica italiana per i suoi risultati scientifici, e nel 2011 è stato eletto membro dell'Accademia europea. Come membro della collaborazione Ligo-Virgo, ha condiviso lo “Special Breakthrough Prize” e il “Gruber Prize” in cosmologia nell'anno 2016.  Il prof. Marchesoni è esperto straniero del governo cinese e illustre Visiting professor all'Università di Tongji (Shanghai, Cina, 2016-2018), e direttore della Scuola Internazionale di Fisica Statistica presso il Centro E. Majorana di Erice. È stato Visiting Professor presso l'Università dell'Illinois (1996-1997), l'Università del Michigan (1998-1999), la Boston University (2009) e la Ohio University (2007, 2010, 2012, 2014).

scienza e tecn2

              C’è molta attesa al Montani da parte della Dirigente scolastica prof.ssa Margherita Bonanni e dell’organizzatore dell’iniziativa prof. Elvezio Serena per questo grande appuntamento, a cui parteciperanno circa 150 studenti, che avranno l’opportunità di conoscere da vicino un importante campo di ricerca della Scienza moderna, per il quale è stato assegnato il Premio Nobel per la Fisica nel 2017.

              L'iniziativa, realizzata in collaborazione con il Direttore del Museo MITI Montani ing. Marco Rotunno, ha il Patrocinio della sezione fermana di Italia Nostra e del Centro Studi e Ricerche “G. B. Carducci” di Fermo.

              Il successivo appuntamento si terrà sabato 14 aprile con Ian J. Bruce, professore emerito all’Università del Kent, che tratterà l’affascinante tema delle nanobiotecnologie.

Per informazioni: I.T.T. Montani - www.istitutomontani.gov.it - 0734 622632

 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Questo sito usa cookie tecnici  e analitici, anche di terze parti.  Cliccando su ACCETTA acconsenti all'utilizzo dei cookie da parte nostra.